Ieri su Instagram abbiamo parlato di Customer Care online: aziende che ricevono contatti dal Web (Social, messaggistica) e di come questi vengono gestiti. 


E’ saltato fuori che quasi la metà dei piccoli imprenditori risponda ai messaggi chiedendo di essere contattati telefonicamente.

Ora, il sondaggio ha coinvolto meno di mille imprenditori, non è un dato generale, tuttavia è un risultato molto significativo, che onestamente mi ha fatto riflettere.

Il tutto è nato da un messaggio che ho inviato in qualità di reale consumatrice, ad un’attività commerciale, chiedendo di poter prenotare un loro servizio, e quanto questo costasse. 

Ho ricevuto questa risposta: “Ecco il mio numero, contattami via sms, chiamata o WhatsApp“. 

Da consumatrice assolutamente al passo con i tempi (e per molti versi anche in anticipo) ho rabbrividito per questa risposta, totalmente fuori luogo.

Nel 2020(1) è letteralmente impensabile rinunciare così ad un cliente che stava già prenotando un servizio. 

Secondo una ricerca condotta da Facebook su 12.500 persone sparse per il mondo:

• Il 63% delle persone sostiene di aver aumentato negli ultimi due anni il numero di messaggi che scambia con le aziende
• Il 56% preferisce scrivere ad un’azienda piuttosto che telefonare per l’assistenza ai clienti
• Il 61% apprezza le aziende che inviano messaggi personalizzati
• Più del 50% preferisce fare acquisti da aziende con le quali può messaggiare

Questa informazione dovrebbe bastare per chiudere il Post, tuttavia vorrei condividere una ulteriore riflessione:


Un messaggio su Facebook, un SMS, un WhatsApp, non solo rendono il cliente più comodo e a suo agio (tanto da preferire questo approccio su tutto il resto) ma è anche un ottimo slancio per creare Funnel e sequenze di comunicazioni Marketing.


Inizio quindi il lunedì con un consiglio: diamoci una svegliata, se è possibile acquistare un’automobile in chat, perché mai dovremmo fare resistenza per vendere prodotti da poche decine / poche centinaia di Euro?