Ho appena terminato di rispondere ad alcune domande per un’intervista, e mentre si parlava del più e del meno, abbiamo affrontato i “problemi” in cui si imbattono le persone che fanno il mio lavoro.
Voglio condividere con te un nuovo fatto accaduto, che spero sia risolto quando leggerai questo articolo, dal
titolo un po’ forte, ma io non ho paura di dire la mia opinione.
E’ venuto da me un nuovo cliente, che ha firmato pochi mesi fa un contratto da migliaia di euro con un’agenzia a cui
ha affidato la cura dei suoi Social.
Giustamente, lui è inesperto e ha firmato in buona fede. L’agenzia in questione si presentava come azienda che fa aumentare il fatturato dei propri clienti, e lo fa con un’apparente autorevolezza tale da non far preoccupare troppo persone come il mio cliente.
Sta di fatto che, a parte il prezzo assolutamente ingiustificabile per la quantità di lavoro acquistato, e lo dico con cognizione di causa e controlli accurati sulla vicenda, il contratto presentava queste caratteristiche:
  • 12 mesi di durata, impossibile recedere prima
  • Esordio illusorio e fuorviante, che parla di aumento del numero di clienti, per zuccherare le clausole successive
  • Clausole successive in cui si dice che in sostanza, cascasse il mondo, il cliente è obbligato a pagare, anche se letteralmente sfratta l’agenzia dalle cariche admin da cui è possibile eseguire il lavoro, e quindi il lavoro non viene più eseguito
  • Diciture che consistono in concetti quali “Non ci paghi per il risultato, ma per il lavoro, quindi sei obbligato a pagare”
Per intenderci, qua parlo di contratto, ma la vicenda è piena di nei, e di anti-etici illeciti mascherati, ai limiti della legalità.
Forse non si tratta di ciò che viene definito “truffa” vera e propria, ma a mio parere, è una truffa legalizzata. E a pagarne le conseguenze (o comunque, a dover perdere tempo ed energie) è un imprenditore onesto che cerca semplicemente di migliorare la propria azienda.
Perché dico questo?
Non di certo perché ho interesse ad acquisire i clienti delle altre agenzie. Non potrei, non posso. Abbiamo tantissimi clienti e una preselezione talmente ferrea da non poterlo sicuramente fare nemmeno nel caso in cui volessi.
Il punto è che ci sono persone che esercitano la propria professione con totale dedizione e passione, investendo continuamente sul team, sull’azienda, sulla formazione, sull’acquisizione di nuovi strumenti per rendere il proprio servizio sempre più performante, che rischiano di essere classificate come ciarlatane, per via dell’esistenza di agenzie che altro non fanno che sviluppare un progetto imprenditoriale cavalcando un business in crescita, forte dei luoghi e delle credenze comuni, quali “le attività commerciali col web possono guadagnare molto“, senza averne competenze (quasi sempre infatti arruolando persone senza la minima competenza, a gestire le sorti ed il fatturato delle aziende clienti), e questo mi dà molto fastidio.
Cavalcare quest’onda non è come cavalcare l’onda di un integratore alimentare o un prodotto che nel bene o nel male, ha ben poco da ledere. Stiamo parlando di danneggiare aziende, famiglie, sia in termini di perdite di denaro che di mancati guadagni, perché diciamocelo chiaro, il Web ha tantissimo da offrire, ma solo se si sa sfruttare bene e con esperienza e cognizione di causa.
Ogni agenzia ha sicuramente qualche cliente soddisfatto, perché a suon di libretti e corsi online da qualche decina / centinaio di euro, le tecniche s’imparano, e qualcosa di giusto lo si fa.
Ma ogni corso, blog, libro, è scritto per un interlocutore unico, che è un imprenditore pronto a mettere in pratica ciò che ha imparato sulla propria azienda. Non forma professionisti del Marketing, non forma Web Agency. Per questo è insostenibile un business come il nostro con la sola formazione da poche centinaia di euro l’anno e la collaborazione con alcuni ragazzi bravi con il computer.
Il motivo principale del mio articolo è quello di chiederti di non ridurti a pensare che il web abbia un’efficacia limitata a causa di chi millanta di offrire servizi che fanno aumentare fatturato e clienti, se non esistono loro clienti pronti ad affermarlo pubblicamente. E se dicono di avere centinaia di clienti che aumentano il fatturato, ma hanno pochissime recensioni (e di dubbia provenienza), fatti due domande, fai delle verifiche.
Ti saluto regalandoti alcune bellissime testimonianze dei miei clienti, per dimostrarti che è possibile avere clienti soddisfatti, pronti a dirlo a tutti.