Ho sempre pensato che un’azienda debba rimanere con una web agency per soddisfazione e non per obbligo.
Circa due mesi fa mi ha contattato un cliente Marketing con cui abbiamo dato inizio ad una strategia per il suo eCommerce, che aveva acquistato da una Web Agency che non conosco.
Non abbiamo alcun legame tecnico, io e il mio cliente, ma solo un rapporto di Marketing.
Per vari motivi suoi, ha deciso di trasferire il sito su un hosting proprio, sganciandosi così dalla vecchia agenzia.
Per una serie di vicissitudini ha preso “tardi” questa decisione.
Oggi il vecchio server scade, e per tutta la giornata di ieri abbiamo combattuto per avere delle credenziali che pareva non gli volessero dare. Siamo riusciti grazie ai tecnici preparatissimi della filiale di Tirana a risolvere e a scaricare tutto il suo eCommerce costatogli migliaia e migliaia di euro, e a metterlo in salvo.
Linee telefoniche staccate, referenti che “Oggi non sono in sede”, enigmi da risolvere pur di tenerlo ancorato.

Tra le varie cose, ieri, con 24 ore di anticipo, il sito è pure andato in down senza motivo.

Mistero.

Potrà sembrare un conflitto d’interessi, ma in realtà io non ho nulla da vendergli a riguardo e tantomeno intendo vendere servizi di hosting e server.
Io vendo Presenza Online, che è ben altro. E ritengo che ogni cliente debba avere pieno possesso, libertà e controllo di ciò che ha acquistato. Compreso il mio cliente, che ora ha il suo sito e non è più ancorato a nessuno contro la sua volontà.
Sono orgogliosa dei miei ragazzi e della nostra onestà!