Che tu sia titolare di un’azienda “Vecchio Stampo” creata dieci o più anni fa, o che tu sia una Startup, l’argomento di questo Post sarà di Vitale importanza per il futuro della tua attività.

Ti sei mai chiesto che cos’abbiano in comune due titoli contrastanti come la Serie TV “Breaking Bad” e il libro “Think like a Monk”?
Te lo dico io:

HANNO UN ELEMENTO IMMEDIATAMENTE VISIBILE CHE ROMPE LE REGOLE E GLI CONSENTE DI POSIZIONARSI COME ESTREMAMENTE DIVERSI.

Nel primo abbiamo una Serie TV in cui il personaggio più amato è un brav’uomo che “cucina” droghe pesanti. Nel secondo abbiamo un libro di genere motivazione/mindset che induce a pensare come un Monaco.

L’Elemento utilizzato da entrambi gli autori si chiama FATTORE WOW, e da sempre viene impiegato dalle aziende in profitto per aumentare il ciclo di vita dei clienti, convertirne di nuovi, superare i competitor.

Succede sempre, pensaci.
Prima ci si depilava con l’Ago, poi è arrivata la particolarissima Luce Pulsata, e a seguire il rivoluzionario Laser.
Ciò accade costantemente: nelle attività da palestra, negli apparecchi elettronici, negli elettrodomestici, nei libri, nei negozi… Ovunque.

Ogni mercato necessita di nuovi Breaking Bad che subentrano e cambiano le regole della risoluzione di un problema, inducendo il consumatore a pensare inconsciamente “Ah ma questo è diverso, è normale che gli altri non hanno fatto effetto! E’ questa la soluzione, il sistema giusto”

Qual è il Fattore WOW della tua azienda o del tuo prodotto?

Quale metanfetamina utilizzi per rendere costantemente innovativo e diverso ciò che fai, e per trasmettere in maniera nuova, nelle menti del tuo cliente, la sensazione di assoluta novità ed efficacia?
Mettiamoci subito al lavoro per definire il Fattore WOW ed utilizzarlo per risolvere un problema molto sentito

  • Soprattutto se hai una piccola bottega
  • Soprattutto se pensi che per te non valga
  • Soprattutto se pensi che ai tuoi clienti non interessi
  • Soprattutto se sei in una piccola città o paese
  • Soprattutto se non guadagni milioni
  • Soprattutto se leggendo questo post hai pensato che non ti riguardi